Crisi umanitaria da Covid19. Un approccio di comunità

Registrazione dell’incontro Crisi umanitaria da Covid19. Un approccio di comunità” promosso da Comunità della Salute in collaborazione con CSV Bergamo, ASD Dinamo Popieluszko Curno, Oratorio San Filippo Neri Nembro, Comune Nembro nella giornata di lunedì 21 dicembre 2020.

Comunità della Salute è un progetto che pensa al futuro, nato lo scorso maggio a Bergamo, epicentro della crisi umanitaria pandemica da Covid-19, con l’accordo fra le amministrazioni comunali di Ciserano, Levate, Osio Sopra e Verdellino, cresciuto con il sostegno propositivo delle associazioni di volontariato e con il patrocinio dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Bergamo.

La dimensione pandemica in cui ci troviamo rende arduo salvarsi senza un coordinamento globale, vale a dire un coordinamento degli stati fra loro, degli stati con le regioni e via discorrendo. La catena decisionale vigente nei nostri sistemi disperde la responsabilità e il potere di agire in tanti piccoli centri, per cui risulta spesso difficile capire come e chi può agire, chi è stato manchevole. Al di là dei tanti cambiamenti strutturali ciò che manca è proprio la messa in campo di competenza epidemica, da un lato, e umanitaria, dall’altro. Le unità di crisi non possono essere costituite solo per gli ospedali, ma dovrebbero andare a operare a un livello multidisciplinare e multisettoriale, individuando in maniera chiara le priorità e le strategie da mettere in campo.

Lo scopo dell’incontro è stato quello di mettere a confronto esperienze bergamasche di approccio di comunità, raccogliendo spunti di buone pratiche esportabili in altri territori. Le esperienze scelte sono necessariamente rappresentative solo di alcuni territori e non esaustive del patrimonio comunitario espresso dall’inizio della pandemia.

News

Stati Generali Volontariato Bergamasco 2021