Dialogo sull’accoglienza

Con l’inizio del 2021 hanno preso il via anche gli “Stati Generali del Volontariato 2021 – Sempre connessi”: una chiamata a raccolta per discutere delle questioni più urgenti su cui il volontariato è chiamato ad impegnarsi e per definire insieme piste di lavoro da portare avanti nei prossimi anni. Quattro i temi proposti: accoglienza, povertà, salute, partecipazione.

Il mese di gennaio è stato dedicato all’accoglienza, in particolare con due iniziative che hanno coinvolto volontari e associazioni in percorsi e progettualità avviati già nel corso dell’anno precedente: la presentazione della ricerca “Il volontariato e la sfida dell’accoglienza” del 14 gennaio e la presentazione della “Guida pratica per l’accoglienza degli autori di reato” del 28 gennaio. Le registrazioni degli incontri e i documenti prodotti sono disponibili sul sito www.sgvb2021.org. I lavori sul tema si concluderanno mercoledì 10 febbraio alle 18.00 con il “Dialogo sull’accoglienza” in diretta streaming sul sito degli Stati Generali e sui canali social di CSV Bergamo e di Vita Non Profit (media partner dell’iniziativa). A dialogare sull’accoglienza sono stati chiamati Eraldo Affinati, scrittore e insegnante, e Elena Granata, urbanista e docente del Politecnico di Milano. Modera l’incontro Riccardo Bonacina, fondatore di Vita Non Profit.

Le riflessioni dei due testimoni partiranno proprio da alcuni spunti emersi durante i percorsi delle prime settimane di Stati Generali: nei primi incontri è, infatti, stato evidenziato come l’accoglienza debba essere il valore su cui ri-fondare il volontariato di domani. Un’accoglienza aperta alle fragilità, che riconosca la dignità dell’altro nelle sue specificità, che si prenda cura delle capacità e dei desideri di ciascuno, che accompagni la crescita degli individui come cittadini di una comunità. È quello che si è visto nella fase più dura della pandemia che ha attraversato il territorio bergamasco, durante la quale è riemerso un volontariato comunitario, che cura se stesso nel curare gli altri, che rigenera solidarietà nei territori, che apre opportunità per chiunque, che contribuisce alla costruzione di comunità coese, inclusive e attente alla fragilità.

Chi sono i testimoni

Eraldo Affinati, scrittore e insegnante, è nato nel 1956 a Roma dove vive e lavora. Insieme alla moglie, Anna Luce Lenzi, ha fondato la “Penny Wirton”, una scuola gratuita di italiano per immigrati. Autore di numerosi romanzi, nel 2020 per Mondadori ha pubblicato insieme a Marco Gatto «I meccanismi dell’odio. Un dialogo sul razzismo e i modi per combatterlo».

Elena Granata, professoressa di urbanistica al Politecnico di Milano e vicepresidente della Scuola di Economia Civile, è un urbanista e architetto sui generis: delle città analizza la dimensione sociale, antropica e mediale che precede e accompagna il progetto delle forme fisiche, interessandosi alla vita delle persone prima che alla definizione degli spazi. Si occupa di paesaggio, ambiente, politiche di riqualificazione urbana, politiche abitative, integrazione sociale, relazioni tra imprese e territorio.

Per partecipare

La partecipazione all’incontro è libera, ma è gradita una conferma di partecipazione compilando l’apposito modulo disponibile cliccando quiPer maggiori informazioni scrivere a comunicazione.bergamo@csvlombardia.it.

Media

Stati Generali Volontariato Bergamasco 2021